L’obiettivo di perseguire SALUTE, BENESSERE PSICO-FISICO E BELLEZZA cerchiamo di concretizzarlo , da oltre 30 anni, attraverso la prevenzione e la terapia delle malattie orali.
Noi abbiamo cura delle persone affette da malattie dei tessuti dentali e/o gengivali, mancanza di elementi dentari, perdita di supporto osseo e che necessitano di riabilitazione della bocca. Il ripristino di una buona funzione masticatoria, del comfort e dell’ estetica realizzano la salute e la bellezza della bocca.
Vediamo in sintesi come si realizza la nostra attività di prevenzione (igiene professionale e motivazione all’igiene domiciliare) e la nostra azione terapeutica elencando i vari tipi di trattamento a cui il paziente potrà essere sottoposto.
Igiene e prevenzione
É quella pratica odontoiatrica eseguita da personale qualificato (Igienista Dentale) che promuove la salute dell’individuo attraverso la prevenzione delle patologie che colpiscono i tessuti di supporto dei denti e degli impianti mediante istruzione e motivazione all’igiene alimentare ed orale ed attraverso la terapia meccanica non chirurgica (detartrasi, levigatura radicolare) delle patologie parodontali e periimplantari.
Terapia conservativa
La terapia conservativa è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di curare l’elemento dentale singolo danneggiato dalla carie o da un trauma. I restauri più comunemente utilizzati in conservativa sono: le otturazioni e le ricostruzioni.
L’obiettivo della terapia conservativa è il ripristino morfologico, funzionale ed estetico del dente danneggiato in modo da avere una perfetta integrazione del restauro con il dente ed i tessuti gengivali che lo circondano.
Terapia endodontica
In terapia endodontica si effettuano esami clinici diagnostici per valutare lo stato dei tessuti pulpari e periapicali.
Si eseguono tutte le terapie atte a salvaguardare il mantenimento nel cavo orale degli elementi dentari compromessi da patologia di origine pulpare. Ciò si effettua mediante detersione e sigillatura dei canali radicolari presenti nel dente in questione.
Odontoiatria pediatrica
L’ Odontoiatria pediatrica o Pedodonzia, si occupa dell’ odontoiatria rivolta ai bambini ed è un presupposto importante per la corretta eruzione e stato di salute della futura dentatura permanente.
Terapia parodontale
La terapia parodontale è quella branca dell’odontoiatria che promuove la salute dell’individuo attraverso la prevenzione, la diagnosi e la terapia delle patologie che colpiscono i tessuti di supporto dei denti e degli impianti. Lo scopo principale della parodontologia è quello di preservare la dentatura naturale attraverso la terapia causale, la terapia farmacologica e la terapia chirurgica (per l’ eliminazione o la riduzione delle tasche, la terapia chirurgica rigenerativa e la chirurgia muco-gengivale).
Terapia ortodontica
La terapia ortodontica è quella branca dell’ odontoiatria che si occupa di prevenzione, diagnosi e trattamento delle malposizioni dei denti e delle ossa facciali.
I principali obiettivi del trattamento ortodontico sono l’ allineamento corretto dei denti, la salute dei denti e del loro apparato di sostegno, una funzione masticatoria efficiente, una buona estetica del viso e la stabilità nel tempo dei risultati ottenuti.
Terapia protesica
La terapia protesica che è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di sostituire uno o più denti per ottenere una corretta funzione ed estetica.
Viene eseguita la terapia protesica nelle sue varie forme : corona, faccetta, intarsio, ponte, protesi rimovibile, protesi su impianti.
Terapia delle patologie dell’ATM
La terapia delle disfunzioni temporo-mandibolari e delle patologie spesso correlate quali bruxismo, disturbi posturali richiede spesso un approccio multidisciplinare. Le figure coinvolte possono essere, a seconda dei casi, l’ odontoiatra, l’ ortodontista, il fisioterapista, l’ osteopata, il chiropratico e lo psicologo.

Responsabile dell’ equipe di Odontoiatria: Dott. Francesco Schiariti

Negli anni recenti sembra che sempre più individui riferiscano la presenza di sintomi all’articolazione della mandibola, in quella delicata zona immediatamente antistante l’orecchio. La comparsa di dolore o di rumori di schiocco durante i movimenti mandibolari rappresentano una fonte di disagio alla quale raramente i pazienti riescono ad associare una diagnosi specialistica razionale ed un trattamento con obiettivi realistici.Da anni, la mission del Dott. Daniele Manfredini, fortemente introdotta anche presso lo Studio San Gallo, è quella di educare pazienti ed operatori del settore ad un approccio alle patologie temporo- mandibolari basato sull’evidenza scientifica: una gestione dei sintomi muscolari ed articolari mediante placche occlusali, fisioterapia, infiltrazioni, consigli comportamentali, è un caposaldo della pratica clinica incentrata sul paziente. Presso lo Studio Schiariti, tali approcci meno “meccanicistici” e meno costosi di quelli troppo spesso comunemente proposti, costituiranno la base di partenza per instaurare un rapporto fiduciario medico-paziente.
L’etica professionale e gli interessi del paziente saranno la nostra mission nel campo della riabilitazione cranio-mandibolare.

Responsabile dell’ equipe di Riabilitazione Craniomandibolare: Dott. Daniele Manfredini

Studio San Gallo si avvale di Collaboratori esterni (sia pure operanti all’interno della struttura) per trattamenti Fisioterapici, Osteopatici e Chiropratici in relazione ai disordini dell’articolazione temporo-mandibolare, lingua ed osso joide, modificando in molti casi la postura della persona, riducendo le tensioni muscolari, mal di testa, dolori nella zona cervicale, lombare, alle spalle, migliorando l’appoggio del piede ecc.
Le tecniche manipolative specifiche associate all’integrazione con il lavoro del dentista/ortodontista, assicurano il buon funzionamento dell’ATM e la scomparsa della sintomatologia.

La chirurgia ortognatica serve a correggere le gravi malocclusioni dentarie legate a squilibri della crescita dei mascellari (superiore ed inferiore o mandibola) e che comporta una masticazione scorretta con conseguenti disturbi della funzione masticatoria, della fonazione e della respirazione e che si associano quasi sempre ad una alterazione estetica. In alcuni casi (quelli legati soprattutto ai difetti di allineamento dentale) sarà sufficiente un adeguato trattamento ortodontico (non chirurgico) ma alle volte, in caso di gravi discrepanze anatomiche, occorre ricorrere appunto alla chirurgia.

Più che descrivere il tipo di intervento, per il profano è più utile conoscere i principali casi clinici in cui si deve intervenire:

  • Prognatismo (o progenismo ):
    la mandibola sporge in avanti rispetto al mascellare superiore
  • Prognatismo mascellare:
    il mascellare superiore sporge in avanti rispetto alla mandibola
  • Mandibola piccola e mento arretrato Morso aperto, con impossibilità a chiudere i denti
  • Difficoltà respiratorie durante il sonno, russamenti legati a squilibri facciali o mascellari
  • Difficoltà a parlare, mordere, masticare, deglutire per analoghi motivi dovuti a difetti congeniti o traumi facciali

Le visite coordinate fra l’ ortodontista ed il chirurgo maxillo-facciale permetteranno di stabilire esattamente quale tipo di trattamento sia necessario. Verrà preliminarmente acquisita la vostra storia clinica, saranno eseguite delle radiografie, delle foto e dei modelli delle arcate dentarie per una corretta diagnosi. Definito un piano di trattamento, l’ intervento coordinato dell’ ortodontista e del chirurgo maxillo-facciale, consentiranno di ottenere i migliori risultati.
Gli interventi vengono effettuati in anestesia generale ed in regime di ricovero presso strutture idonee situate nel centro di Firenze, con le quali sono stati definiti accordi di collaborazione.

In alcuni casi potrebbero essere necessarie anche delle procedure di chirurgia estetica.
Responsabile della Chirurgia ortognatica: Dott.ssa  Simona Mazzoni (libero professionista)

La Chirurgia Maxillo Facciale si occupa di tutti gli interventi relativi al distretto della faccia e dovuti a malformazioni, traumi, infezioni, malattie degenerative e neoplasie. Si occupa inoltre degli interventi ossei, muscolari e delle strutture anatomiche più superficiali per la soluzione di problemi estetici.
Alcuni degli interventi di chirurgia maxillo facciali sono:

  • Correzione di malformazioni congenite della faccia (labiopalatoschisi…)
  • Traumatologia della faccia
  • Chirurgia delle ghiandole salivari
  • Chirurgia delle infezioni della faccia, dei seni paranasali, mascellari…
  • Chirurgia ricostruttiva ossea dei mascellari per riabilitazioni implanto-protesiche
  • Ricostruzioni dello scheletro facciale
  • Chirurgia oncologica oro maxillo facciale con successiva chirurgia plastica ricostruttiva (con intervento coordinato con il chirurgo plastico)
  • Chirurgia dell’ articolazione temporo-mandibolare (anomalie, fratture, neoplasie…)
  • Chirurgia dell’ orbita oculare (malformazioni, traumi, neoplasie, estetica…)
  • Chirurgia ortognatica (vedi apposita sezione)

Alcuni degli interventi possono essere effettuati in anestesia locale; quelli di maggiore complessità vengono effettuati in anestesia generale ed in regime di ricovero presso strutture idonee situate nel centro di Firenze, con le quali sono stati definiti accordi di collaborazione.

Responsabile della Chirurgia Maxillo-Facciale: Dott.ssa Simona Mazzoni (libero professionista)